Comunicati stampa

ULTIMO NOTTURNO DELLA OTO CON PERCUSSIONI, OTTONI E VIOLONCELLO

Venerdì 28 luglio al Chiostro di San Lorenzo è in programma l’ultimo Notturno musicale della OTO. Saverio Tasca ha messo insieme un insolito ensemble formato da marimba, vibrafono, tromba, trombone e violoncello. Il variegato programma abbraccia musica antica, jazz, swing e composizioni originali dello stesso Tasca. Biglietti disponibili alla sede della OTO e online.

comunicato stampa

UN NOTTURNO CON I FIATI DELLA OTO

Venerdì 14 luglio al Chiostro di San Lorenzo per il quinto Notturno musicale sono di scena gli ottoni della OTO. Preparato da Davide Sanson il quintetto di due trombe, corno, trombone e basso tuba parte dalla Venezia di Gabrieli e Albinoni e approda alla musica “anglofona” del Novecento fra brani popolari e swing. Biglietti disponibili alla sede della OTO e online.

comunicato stampa

LA OTO IN TRIO E IN QUINTETTO PER UN NOTTURNO CON LAMA E FIORAVANTI

Venerdì 7 luglio al Chiostro di San Lorenzo è in programma un nuovo Notturno con la OTO. I maestri formatori Filippo Lama e Ubaldo Fioravanti guidano gli archi della OTO in pagine di Sibelius (Trio in Sol minore) e Schubert (Quintetto La trota) con la partecipazione di Elisa Rumici al pianoforte. Biglietti disponibili alla sede della OTO e online.

comunicato stampa

GLI ARCHI DELLA OTO AL CHIOSTRO DI SAN LORENZO PER IL TERZO NOTTURNO

Venerdì 30 giugno il Chiostro di San Lorenzo fa da cornice al terzo appuntamento con i Notturni musicali della OTO. Il tutor dell’Orchestra del Teatro Olimpico Klaus Manfrini guida una formazione di archi con la partecipazione del clarinetto. In programma pagine di Haydn e Mozart.

comunicato stampa

UN NOTTURNO CON SCHUBERT E MOZART

Giovedì 15 giugno al Chiostro di San Lorenzo il secondo Notturno della OTO. Un trio d’archi guidato dal violoncellista Jacopo Di Tonno esegue il primo Trio di Schubert e il “Gran Trio” di Mozart. Nel frattempo sono in corso le audizioni per il ricambio dell’organico orchestrale della OTO alle quali partecipano 218 giovani strumentisti provenienti da tutta Italia e dall’estero.

comunicato stampa

NOTTURNI AL CHIOSTRO DI SAN LORENZO, LONQUICH CON I FIATI DELLA OTO

Venerdì 9 giugno la OTO inaugura un nuovo ciclo di Notturni. Al Chiostro di San Lorenzo il pianoforte di Alexander Lonquich dialoga con un quintetto di fiati dell’Orchestra del Teatro Olimpico. In programma un insolito Beethoven, i francesi Roussel e Poulenc e il Quintetto in Mi bemolle maggiore di Mozart.

comunicato stampa

DAGLI USA ALLA RUSSIA, PASSANDO PER SALISBURGO

Lunedì 3 aprile la OTO conclude la sua stagione sinfonica al Teatro Comunale di Vicenza con un viaggio musicale che parte dall’America di Charles Ives e arriva alla Russia di Čajkovskij, con una piacevole sosta nella Salisburgo di Mozart. Sul podio Alexander Lonquich. Violino solista Klaidi Sahatçi, konzertmeister della Tonhalle Orchester di Zurigo.

comunicato stampa

ENERGIA E VIRTUOSISMO, IL VIOLONCELLO DI DINDO CON LA OTO

Lunedì 6 marzo al Comunale di Vicenza nuovo appuntamento con la stagione sinfonica dell’Orchestra del Teatro Olimpico. Sotto la guida di Enrico Dindo, impegnato anche nel ruolo di solista al violoncello, la OTO dapprima esplora le suadenti melodie dell’Est con Dvořák e Čajkovskij, poi s’immerge nella vitale energia della seconda Sinfonia di Ludwig van Beethoven.

comunicato stampa

HAYDN, BEETHOVEN, MOZART TRE GIGANTI PER LA OTO

Lunedì 6 febbraio Alexander Lonquich torna a guidare la OTO in un nuovo concerto della stagione sinfonica promossa dall’orchestra vicentina al Teatro Comunale. In primo piano brillanti capolavori di tre grandi compositori legati fra di loro da un filo rosso: Haydn (Sinfonia da Armida), Beethoven (Ottava Sinfonia) e Mozart (Concerto per pianoforte in Do minore).

comunicato stampa

100 ARTISTI PER LA GRANDE MESSA

Lunedì 14 novembre la OTO inaugura con la Grande Messa di Mozart la sua nuova stagione al Teatro Comunale di Vicenza. I musicisti della OTO saranno affiancati da quelli dell’Orchestra Settenovecento e dai cantori della Schola San Rocco formando un grande organico di 100 artisti. Dirige Alexander Lonquich. Prima della Messa una “chicca” di Beethoven: l’Ouverture Leonore 1 del 1808. Il concerto è dedicato alla memoria di Nicola Amenduni.

comunicato stampa

1 2 3 4 10