Un altro prestigioso riconoscimento per il maestro Lonquich

Con il suo ultimo lavoro discografico intitolato “Schubert 1828″ (Alpha) e dedicato agli ultimi capolavori pianistici del compositore viennese, il maestro Alexander Lonquich è entrato nella “Bestenliste” del primo trimestre 2019 – categoria strumenti a tastiera – stilata dai giurati del prestigioso “Preis der deutschen Schallplattenkritik”.
L’ambito riconoscimento della critica di lingua tedesca si aggiunge ad una lunga lista di premi internazionali che Lonquich ha ottenuto nella sua carriera, fra i quali sono da ricordare il Diapason d’Or, il Premio Edison e il Premio Abbiati della critica musicale italiana (nel 1992 in duo e nel 2016 come solista).
Consiglio direttivo, maestri d’orchestra, colleghi formatori e tutto lo staff della OTO si congratulano vivamente con il loro direttore principale Alexander Lonquich per questo ennesimo successo artistico e colgono l’occasione per ringraziarlo del prezioso ed entusiasmante lavoro che sta svolgendo con l’orchestra dal 2014.